fabiogiorgiosalvi

Ecologia

Image: 
Body: 

Le radici estratte dal terreno sono selezionate esclusivamente da alberature morte per cause naturali: in questo modo si contribuisce alla pulizia del sottobosco, favorendo lo spazio vitale per la crescita di nuove piante e di conseguenza la salvaguardia preventiva dei versanti in relazione al dissesto idrogeologico ed agli incendi boschivi.

Le radici trovano così una nuova vita: questa metamorfosi consente loro una forma completamente rinnovata.
L’opera viene preservata e trattata con prodotti ecologici e naturali;
il materiale utilizzato a supporto delle radici è l’acciaio, materiale riciclabile, esente da emissioni nocive durante il suo ciclo di vita e con un limitato consumo di energia primaria (CEP) necessario per la sua produzione (70.000 kWh/m3 contro i 195.000 kWh/m3 dell’alluminio).